Andrea Di Cesare


video - about - contact



Sein ist Zeit // SHARE ME


a cura di Lucia Zappacosta


SEIN IST ZEIT (essere è tempo), gioco di parole che ricorda e trasforma in chiave cognitivista il saggio di Heidegger “Essere e tempo”, è un’indagine sull’individuo
contemporaneo che mette in relazione la questione ontologica fondamentale con la privazione del sé.
A partire da una visione complessiva della società contemporanea, l’artista, Andrea Di Cesare, indaga le forme di costruzione e ride nizione delle relazioni sociali e delle identità reali e virtuali, concentrandosi in particolare sulle pratiche e i signi cati che gli individui forniscono alla loro necessità di apparire attraverso la condivisione di gesti e contenuti socialmente approvati.
SHARE ME, titolo della mostra presentata all’interno di un appartamento abitato, nasce dalla consapevolezza che l’individuo contemporaneo desidera apparire più che essere, esercitare la propria presenza per assecondare una irrefrenabile sete di visibilità sociale. La percezione è quella di un mondo parallelo in cui si adottando comportamenti comunicativi ri essivamente orientati alla rappresentazione di sé e alla gestione delle proprie reti sociali in termini di pubblico e di audience. Le attività comunicative ricorrono a una retorica della spontaneità, della trasparenza e dell’autenticità come scelta ri essiva ma sono in realtà orientate a dimostrarsi compatibili con le diverse forme di appartenenza alla vita sociale. Il riconoscimento da parte della propria cerchia è utile ad autenticare l’identità che viene gestita strategicamente in relazione ai rapporti sociali consistenti (anche se deboli) nel tentativo costante di anticipare l’andamento delle future interazioni.
I lavori presentati per SHARE ME portano all’estremo questa ri essione sulla società, con l’obiettivo di spingerci a domandarci quali siano le dinamiche di senso attraverso le quali l’individuo racconta e si racconta ciò che egli stesso pensa di essere, decidendo di rendere comunicabile e condivisibile un particolare frame del proprio vissuto.

Lucia Zappacosta

Essere è tempo è un indagine sull’individuo contemporaneo che, privato del sé, defluisce nella partecipazione e nella condivisione massificata creando una sottilissima membrana "icona" che funge da moderatore umorale (se pur di dubbia efficacia contro la depressione da auto frequentazione) contro ogni timore legato alla non esistenza che, in un linguaggio di "sharing" equivale al non apparire. La massificazione gestuale trasmigra la coscienza individuale in incoscienza collettiva spingendo ogni singolo soggetto a desiderare e a negare l'incompatibilità del proprio vissuto e del proprio tessuto sociale. L'essere desidera esserci, il come non lo coniuga più a se stesso come essere esistente mentre il quanto ne rafforza l’ego negandogli la ragione esistenziale. L’individuo osa apparire a tutti i costi secondo uno schema subordinato dall' avidità, un processo infantile che riemerge in una specie adulta ormai destrutturata, tenta di assecondare la propria sete di esistenza sociale senza indagare la motivazione e soprattutto la valenza, se c'è una attrazione ossessiva verso il colore rosso, il soggetto si trasformerà in super rosso, senza un perché, per come o per quanto, l’importante è che in questo preciso istante sia patologicamente rosso!

Andrea Di Cesare
Sein Ist Zeit (essere è tempo) SHARE ME - 2016 // a cura di: Lucia Zappacosta
appartamento abitato (PE)


Veduta della mostra.

ph:Pietro Felice
Sein Ist Zeit (essere è tempo) SHARE ME - 2016 // a cura di: Lucia Zappacosta
appartamento abitato (PE)


Veduta della mostra.

ph:Pietro Felice
Sein Ist Zeit (essere è tempo) SHARE ME - 2016 // a cura di: Lucia Zappacosta
appartamento abitato (PE)


Senza Titolo, 2015
gesso, accetta.


ph:Pietro Felice
Sein Ist Zeit (essere è tempo) SHARE ME - 2016 // a cura di: Lucia Zappacosta
appartamento abitato (PE)


Uroboro Interruptus, 2016
legno, ossa, foglia oro.


ph:Pietro Felice
Sein Ist Zeit (essere è tempo) SHARE ME - 2016 // a cura di: Lucia Zappacosta
appartamento abitato (PE)


M'è Parso, 2015
view video // 5:35 min.


ph:Pietro Felice
Sein Ist Zeit (essere è tempo) SHARE ME - 2016 // a cura di: Lucia Zappacosta
appartamento abitato (PE)


Veduta della mostra.

ph:Pietro Felice
Sein Ist Zeit (essere è tempo) SHARE ME - 2016 // a cura di: Lucia Zappacosta
appartamento abitato (PE)


Cry Baby, 2015
view video // 5:58 min.


ph:Pietro Felice
Sein Ist Zeit (essere è tempo) SHARE ME - 2016 // a cura di: Lucia Zappacosta
appartamento abitato (PE)


Cry Baby, 2015
view video // 5:58 min.


ph:Pietro Felice